STRADA MANGIANDO
street food e non solo

inizia lo Street Food Festival a Cingoli

Da oggi a martedì prossimo è in calendario a Cingoli la prima edizione dello Street Food Festival, organizzato e gestito nei Viali Valentini dall’associazione culturale “Gente di strada” col sostegno e il patrocinio del Comune.

Concerti, spettacoli, animazioni dal dj Street, motivi dal vivo con Max Ruggeri, The Rumska Lions, Barrehouse, vivacizzeranno la prosecuzione dell’iniziativa che, ritmata dal binomio magìa del rock-musica celtica dalle 10 alle 24. Gli intrattenimenti accompagneranno la degustazione d’un ampio repertorio di eccellenze gastronomiche italiane e internazionali; ci saranno tantissimi stand, espositori e truck che porteranno in città prodotti culinari di eccezionale livello. Si potranno mangiare tutte le prelibatezze regionali del Centro-Sud Italia, dalla tradizione marchigiana con l’oliva ascolana, passando per l’Abruzzo con gli arrosticini, per la Puglia con la bombetta pugliese di Alberobello, per la Calabria con i sapori pungenti, per terminare in Sicilia con i cannoli, gli arancini e le cassate, oltre alla tagliata di Black Angus e gli hamburger gourmet. Ci sarà anche il carrettino vintage di “Panù – il panuozzo che piace” di San Giorgio a Cremano. 

Presenti, inoltre, anche il cibo internazionale con l’asado argentino (e la variante di “Mi rancho argentino”, carne cotta alla brace con un particolare metodo di brasatura e marinatura), il barbecue americano, la cucina venezuelana e altre specialità sudamericane. Per quanto riguarda i dolci, ce ne sarà per tutti i gusti, dalle crèpes ai bomboloni e ai bubblewafflefino alle delizie della pasticceria palermitana. 

Si preannuncia, dunque, un evento a tutto tondo, in grado di soddisfare il palato e le orecchie di un pubblico variegato ed esigente. La platea potrà garantire dai 60 agli 80 tavoli distanziati tra loro e per accedere all’area del festival occorre portare con sé il Green Pass. Ci sarà anche un’area per i bambini.

«Vogliamo – concludono gli organizzatori ascolani – che sicurezza” sia la nostra parola d’ordine e il nostro punto di forza. Siamo organizzati per garantire che i recenti provvedimenti in termini di sicurezza siano rispettati ed è necessario sottolineare l’obbligo del Green Pass per accedere all’area del festival. Lo street food all’aperto richiede la disponibilità di un luogo ampio e spazioso: non sarà difficile con la nostra esperienza organizzare il tutto, nel rispetto del distanziamento sociale. Il giusto modo per poter passare in allegria e sicurezza queste 4 serate estive».