STRADA MANGIANDO
street food e non solo

Nasce in Sicilia l’accademia del tonno rosso

“Custodi di una grande storia, artefici di una rinascita”.

Questo il titolo a corredo del progetto “Accademia del Tonno Rosso in Sicilia”, iniziativa del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, realizzata con i fondi del PO FEANP 2014-2020, con l’obiettivo di capitalizzare la grande eredità costituita dalla tradizione dell’industria del tonno in Sicilia – arricchita da importanti siti di archeologia industriale – e trasformare questo immenso patrimonio di storia e di conoscenze in opportunità di sviluppo per le aziende e il territorio.

Le parole del presidente della regione Musumeci

“Quella del tonno rosso è un’antica tradizione siciliana che rischia di estinguersi – ha esordito il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci -. Il governo regionale sigla un patto con l’Accademia del Tonno Rosso; un rapporto di collaborazione per mantenere viva la tradizione del tonno e dei luoghi in cui veniva lavorato ed esportato nel mondo, cioè le tonnare. Le tonnare sono quasi tutte di proprietà della regione e noi abbiamo tutto l’interesse nel promuovere un’iniziativa finalizzata a sensibilità la fascia giovanile dell’isola. L’obiettivo è quello di incentivare il valore delle pesca compatibile, sostenibile, e quindi la salvaguardia dell’ecosistema marino”

Le finalità dell’Accademia sono culturali, formative, divulgative e socioeconomiche, con l’obiettivo di restituire centralità al capitale umano e produttivo che ruota intorno a questa realtà. Soggetto attuatore dell’Accademia del Tonno Rosso in Sicilia è l’Associazione temporanea di Scopo costituita da Centomedia & Lode srl (Palermo) e Nino Castiglione srl (Trapani); aggiudicataria dell’Avviso pubblico promosso dal Dipartimento della Pesca Mediterranea.

“È un progetto che mette in evidenzia una visione del governo di valorizzare le eccellenze – ha affermato l’assessore all’agricoltura e pesca mediterranea, Toni Scilla -. È un evento importante che coinvolge l’intera Sicilia insieme alle sue realtà più significative del settore e si rivolge a soggetti pubblici e privati: scuole, università, consumatori, partner e istituzioni attraverso una serie di iniziative che riguarderanno sia la parte occidentale che orientale della Sicilia”. Alla conferenza hanno preso parte anche Maurizio Scaglione, presidente dell’associazione temporanea di scopo che è soggetto attuatore del progetto, e Giorgio Scichilone, presidente del polo Universitario di Trapani.