STRADA MANGIANDO
street food e non solo

Razionate le patitine fritte del McDonald’s in Giappone

La filiale giapponese di McDonald’s ha annunciato che, a partire da domenica prossima e per circa un mese, servirà solo patatine fritte di piccolo formato nei suoi menù a causa dei problemi di approvvigionamento e dei ritardi che colpiscono il porto di Vancouver (Canada); il principale punto di transito per le importazioni della società dal Nord America. Così, come è stata costretta a fare tra il 24 e il 30 dicembre dell’anno scorso; la catena di ristoranti fast food servirà solo patatine di dimensioni “S” (piccole) nei suoi menu.

“Stiamo temporaneamente sospendendo le vendite delle taglie M e L (medie e grandi) dal 9 gennaio 2022 (domenica) per circa un mese, e venderemo solo la taglia S”; ha riferito l’azienda, aggiungendo che sta prendendo diverse misure per garantire una fornitura stabile in futuro, come l’organizzazione di nuovi canali di distribuzione. McDonald’s Japan ha spiegato che importa patate dal Nord America su larga scala attraverso il porto di Vancouver, ma le spedizioni sono state ritardate a causa dei danni delle inondazioni e dell’impatto del coronavirus sulla rete di distribuzione globale.